Home | tutti gli itinerari | Matino

Matino

Matino sorge appollaiato su una delle ultime propaggini della Murgia Salentina a 80 m. s.l., a 10 km dalla costa Ionica , a 35 Km da Otranto e ad appena 25 km dall'estrema punta della Penisola rappresentata dal Capo di Leuca.
La cittadina domina la vallata che rappresenta una delle zone più fertili del Salento, infatti è molto sviluppata l'agricoltura , la produzione dell'olio e, attraverso la locale Cooperativa con il marchio " Cantine del Matino " viene prodotta e commercializzata una varietà di vini D.O.C ( tra i primi D.O.C in Puglia ) di notevole pregio. Tra questi si distingue il Negroamaro " Arco Vecchio " che ha meritato la " gran menzione " a Vinitaly del 2009.
Alcuni storici sostengono che l'attuale Matino sia stata fondata da un gruppo di profughi proveniente dall'antica Apeneste fondata sulle coste del Gargano intorno al 1000 A.C. L'antica Apeneste, diventata Matinum nel periodo Romano, fu distrutta da un maremoto-terremoto intorno al 980 D.C. Proprio in quegli anni viene fondata la Matino attuale e poiché il toponimo Apeneste in greco antico significa " che nasce " / " che sorge " con riferimento al sole, non è quindi un caso che lo stemma di Matino rappresenti un sole che sorge tra due colline.Nel territorio sono stato trovati reperti di età preistorica ( grotta S. Ermete )che testimonia l'esistenza di insediamenti umani risalenti al neolitico. Intorno al 1000 D.C invece risale l'insediamernto basiliano in località S. Eleuterio di cui è ancora visibile parte della cripta ipogea. La gran parte degli edifici di interesse architettonico risalgono al periodo Borbone (1724/1860).

 

CHIESE, MONUMENTI E PALAZZI

>Chiesa Matrice di S. Giorgio edificata nei primi del 700
>Chiesa del Crocifisso che ospita vari dipinti barocchi di scuola del  Ribera
>Arco e chiesetta della Pietà costruita nel 600
>Grotta S. Ermete; cripta ipogea
>Portale del giardino Marchesale e Portale del giardino Mimmo (protetti dall' intendenza delle Belle Arti )
Il borgo medioevale di notevole interesse urbanistico mostra inalterata la tipica struttura delle " case a corte " ed il complesso reticolo di stradine e passaggi sotterranei e sopraelevati finalizzati alla facilità di difesa in caso di attacco.
Frantoi ipogei. Alcuni di essi splendidamente conservati, rappresentano un notevole esempio di architettura industriale settecentesca.


FESTE, SAGRE ,EVENTI

>Festa del Patrono S. Giorgio il 23 Aprile con splendide luminarie
>Sagra della frisa ( pane cotto due volte nel forno e condito in vari modi ma con la costante del meraviglioso olio d'oliva prodotto in loco) nel mese di Luglio
>Sagra della salsiccia e dell'involtino di interiora d'agnello cotti alla brace , innaffiati dal nostro vino D.O.C , si balla e si canta al suono della pizzica ( prima settimana di Agosto )
>Sagra dei pezzetti della carne di cavallo cotti nel sugo di pomodoro e peperoncino
>Inoltre dal 30 Marzo al 4 Aprile si tengono i campionati europei di Baseball e a Settembre i mondiali

Dove dormire

Dove mangiare

Nessun esercizio presente

Dove comprare

Nessun esercizio presente